Ipotesi di accordo rinnovo CCNL


Imprese esercenti Servizi Postali in appalto



E' stata siglata questa mattina l'intesa per il rinnovo del contratto Nazionale dei lavoratori delle imprese esercenti servizi postali in appalto.
Si tratta di un accordo fondamentale in quanto propedeutico all'adozione di un sistema unificato di regole economiche e normative, finalizzato alla possibile definizione di un contratto unico di settore che riguardi tutte le imprese che operano nel mercato postale.
Siamo soddisfatti dell'intesa raggiunta, perchè ha recepito i punti salienti presentati nella piattaforma rivendicativa.
Nello specifico:

la salvaguardia del potere d'acquisto delle retribuzioni;
la buona occupazione;
l'etica delle imprese;
la valorizzazione delle risorse umane.

Per quanto riguarda gli aspetti economici, si è concordato un aumento dei minimi tabellari per il 3°livello pari a:
20 euro dal mese di agosto 2012;
25 euro dal mese di maggio 2013 e 30 euro dal mese di novembre 2013.
Si è altresì concordato di incrementare alcuni istituti:
l'indennità di mensa art. 43 del ccnl a partire dal mese di gennaio 2013 viene elevata a 3,15 euro giornalieri;
a far data dalla sottoscrizione dell'accordo l'indennità di cui all'art. 34  viene aumentata di 10 euro;
a partire dal mese di dicembre 2013 la quota di previdenza complementare a carico del datore di lavoro passa
dal 1 al 1,5%.
E' stato inoltre riconosciuto a copertura economica del periodo 1/8/2009 - 31/7/2012 un compenso forfettario lordo procapite (una tantum) di 300 euro così scaglionati:

80 euro Ottobre 2012
120 euro marzo 2013
100 euro settembre 2013
 
 
 
Roma, 15 giugno 2012
 
La Segreteria Nazionale
 
Documentazione allegata