Comunicato premio di risultato 2017  - Segreteria Nazionale
PdR 2017
PdR 21 giugno 2017 copia.jpg
21/06/2017  | Segreteria Nazionale.  

Comunicato premio di risultato 2017

 

Si è tenuta ieri la prima riunione sul rinnovo del Premio di Risultato per il 2017. Si profila un accordo ponte di un anno per sfalsarne la scadenza ed evitare l’accavallamento con quella del CCNL, in quanto entrambi gli istituti hanno valenza triennale.

Nonostante si tratti di un accordo annuale, abbiamo chiesto d’inserire nel testo elementi di novità, come del resto avevamo già fatto lo scorso anno quando avanzammo la proposta di inserire, già in quel PDR, forme di Welfare aziendale e una quota parte addirittura nei minimi tabellari.

Del resto sia la passata Legge di Stabilità che quella vigente, prevedono forme volontarie di destinazione di quote di premio a servizi erogati al lavoratore sottoforma di Welfare  che in questo caso verrebbero totalmente detassate.

Queste sarebbero novità in linea con la nostra tesi di abbandonare vecchi schemi per  creare un nuovo impianto, anche se in forma sperimentale e perfezionabile nella prossima tornata negoziale, che ci metta nelle condizioni di recepire tutte le novità organizzative che permettano ai lavoratori di Poste Italiane di usufruire del massimo degli sgravi fiscali e rendere così più pesante la loro busta paga.

Attualmente, per esempio, parte del premio potrebbe essere volontariamente, da subito, destinata dal lavoratore al proprio Fondoposte per la previdenza complementare ed altre opportunità da studiare e porre in essere, comunque utili e convenienti per i dipendenti.

Abbiamo, inoltre, rappresentato la volontà d’inserire tra i destinatari del Premio, in quota parte naturalmente, sia i CTD che gli Esodati. E’ emersa anche la  necessità di riposizionare alcune figure professionali da staff a produzione (allegato 4) date le riorganizzazioni aziendali nel frattempo intervenute e in entrambi i casi  l’Azienda si è dichiarata disponibile al confronto.

Si aperta poi una discussione  sulla modalità di erogazione del Premio, per tentare di risolvere l’annosa questione riferita alla tassazione ordinaria della quota in acconto erogata a Settembre. Infatti la tassazione agevolata può essere applicata solo a valle dei risultati raggiunti e quindi sulla quota a saldo di giugno.  Questa condizione genera tutti gli anni fraintendimenti sui  conguagli fiscali rispetto al differenziale da recuperare. Per superare questo problema bisognerebbe avviare un ragionamento sulle modalità di erogazione del premio che approfondiremo nel proseguo della trattativa.

Infine abbiamo registrato una convergenza complessiva del tavolo su questi temi, la riunione è stata aggiornata, il 4 di luglio l'Azienda ci presenterà una sua proposta.

Roma, 21 giugno 2017

 

                                                                                 

LA SEGRETERIA NAZIONALE

UILPOST
ISTITUZIONI
SERVIZI UTILI
TURISMO E CULTURA
PENSIONI MUTUALITA'
Roma
V.le degli Eroi di Cefalonia, 135
Tel: 06.64531601
Fax: 06.64530400
Email: info@uilpost.net