Segreteria Regionale Milano e Lombardia  - Segreterie Regionali
La mattanza disciplinare dei portalettere
11/04/2017  | Segreterie Regionali.  

POSTE ITALIANE SPA

A TUTTI I RESPONSABILI REGIONALI PCL

SEGRETERIA NAZIONALE UILPOSTE

È ormai acclarato e di pubblico dominio, visto il continuo interesse della stampa e dei mass-media sui continui pesanti disservizi, che la riorganizzazione del recapito “a giorni alterni” non funziona, anzi, in diverse Regioni, gli stessi convinti “assertori firmatari sindacali dicono che il “progetto è praticamente fallito”. Mentre il tavolo della trattativa nazionale, nonostante il palese ostruzionismo del sindacato maggioritario, sembra aver trovato una strada per procedere al tanto atteso rinnovo del Contratto, nei Centri di Recapito della Lombardial’Azienda ha lanciato una vera e propria offensiva contro il personale (portalettere, in alcuni casi capisquadra e addirittura Responsabili dei Centri) usando, minacce, intimazioni e “codice disciplinare”. Visto che i conti delle zone in molti casi non tornano, e che la posta non si riesce a smaltire, i responsabili di qualsiasi livello, che non appartengono alla “premiata parrocchia”, vengono minacciati di trasferimento o declassamento. Mentre i portalettere che hanno le zone più pesanti (difficili da azzerare), anziché venire aiutati con la giusta perequazione del carico di lavoro della rispettiva zona, vengono presi di mira con centinaia di contestazioni disciplinari preconfezionate spesso dagli stessi aguzzini che bivaccano negli Uffici. Spesso, guarda caso, proprio da quelli appartenenti alla “famosa parrocchia sindacale” che formalmente fa anch’essa finta di contestare la riorganizzazione del recapito in atto. E allora viene da chiedersi se questi nuovi “Capi”, arrivati di recente all’ALT LOMBARDIA, abbiano o meno percezione di quello che sta succedendo nei Centri di Recapito, se intendano uscire dalle “oscure stanze” per andare ogni tanto sul territorio, o se magari intendano proseguire le vecchie consuetudini e clientele…!!STOPPATE QUESTA INUTILE GUERRA CONTRO I PORTALETTERE, TANTO LA RIORGANIZZAZIONE DEL RECAPITO, DOVRÀ ESSERE RIDISCUSSA E CORRETTA. La Uilposte mentre condanna “senza se e senza ma” questi assurdi comportamenti mobbizzanti sui luoghi di lavoro, ha le idee chiare: non ci potrà mai essere nessuna intesa senza rispetto verso i lavoratori!! Difenderemo i lavoratori in tutte le sedi, e persistendo negli Uffici questo clima poliziesco, vessatorio, discriminante e clientelare, useremo tutti gli strumenti di lotta sindacale e di tutela legale.  Uilposte sarà sempre con i lavoratori, ripercorrendo un vecchio detto: ” meglio sbagliare mille volte insieme ai lavoratori che avere ragione una sola volta contro di essi”!!!

UILPOST
ISTITUZIONI
SERVIZI UTILI
TURISMO E CULTURA
PENSIONI MUTUALITA'
Roma
V.le degli Eroi di Cefalonia, 135
Tel: 06.64531601
Fax: 06.64530400
Email: info@uilpost.net