Uilposte Milano e Lombardia  - Segreterie Regionali
CONTROLLO DEGLI SPORTELLISTI DAL GESTORE CODE
12/04/2017  | Segreterie Regionali.  

Basta con “i controlli degli sportellisti” da remoto attraverso il “gestore code”.

 

Negli ultimi tempi si è radicata la prassi da parte dei Responsabili del servizio “controllo gestore code da remoto” di chiamare telefonicamente gli uffici postali non appena si riscontra, mediante “sistema informatico”, il mancato avanzamento al numero successivo del cliente e. ciò dopo un brevissimo intervallo.

Con toni spesso inquisitori ed intimidatori, pur non essendo a conoscenza delle difficoltà dell’operazione che al momento impegna sportellista e cliente, il Responsabile “gestore code”  intima all’operatore  maggiore velocità e gli chiede giustificazione per i minuti in cui il sistema non è avanzato; ciò addirittura facendo nome e cognome dello sportellista in presunto ritardo.

Questa sgradevole e sgradita prassi,  alla cui base si colloca la sfiducia di fondo che il Responsabile “gestore code” pregiudizialmente ha verso il lavoratore (magari  impegnato in  operazioni con particolari clienti che richiedono più tempo), oltre a costituire una “pressione” psicologica vera e propria, configura la netta violazione della legge 300/70.  

Di fatto costituisce un vero e proprio controllo da remoto dell'attività del personale attraverso gli strumenti informatici disponibili.  Oltretutto surroga o svilisce le prerogative ascritte ed esercitate dalla figura professionale del Direttore dell’Ufficio.  Viene spontaneo chiedersi, a questo punto, cosa serva la figura del Direttore all'interno degli uffici postali se poi un soggetto diverso contemporaneamente dirige e controlla le attività del personale ed avoca a sè  il diritto di valutare da remoto l'operato dei dipendenti, intervenendo  con richiami ed indicazioni magari ingiustificati perchè lontani dalle effettive difficoltà del servizio.

Pertanto Uilposte Lombardia diffida  dal proseguire con tali scorrette “scorciatoie”  che violano normative ed accordi sindacali in vigore, richiama i Responsabili aziendali al rispetto della libertà e dignità dei lavoratori prestando attenzione alle precise relative disposizioni esistenti in merito. Teniamo a sottolineare che tali negative prassi alimentano lo stress da lavoro correlato in quanto mantengono  indebitamente una continua ed immotivata pressione sui lavoratori. Si richiama, altresì,  l'Azienda al rispetto delle figure professionali deputate alla gestione del personale all'interno degli uffici, i Direttori, che indebitamente vengono scavalcati da soggetti che non hanno un ruolo effettivo di  responsabilità di gestione e che comunque non rispondono in tal senso in caso di eventuali complicanze, soprattutto di non procedere, come sta accadendo, con comportamenti abusivi ed intollerabili.

UILPOST
ISTITUZIONI
SERVIZI UTILI
TURISMO E CULTURA
PENSIONI MUTUALITA'
Roma
V.le degli Eroi di Cefalonia, 135
Tel: 06.64531601
Fax: 06.64530400
Email: info@uilpost.net