Comunicato Uilposte Milano e Lombardia  - Segreterie Regionali
EQUITALIA: RISPETTO DELLE REGOLE E DEI LAVORATORI
24/04/2017  | Segreterie Regionali.  

In questi ultimi tempi, e soprattutto dopo il subentro della seconda gara Equitalia, ci sono state denunciate dai lavoratori (e le abbiamo verificate) una serie di pesanti discrasie e non conformità dei processi lavorativi effettuati in  Poste Italiane rispetto agli adempimenti previsti dalla normativa in materia di notifica degli atti. In diversi centri di recapito stiamo tentando di far capire ai responsabili ed ai lavoratori quanto segue:

  • Innanzitutto che vi è una responsabilità diretta e personale di chi è incaricato ed abilitato ad effettuare le notifiche:
  • che in caso di eventuali controversie sulle modalità o su errori di notifica, ovverossia anche su eventuali vizi formali del procedimento, il lavoratore abilitato quale messo notificatore ne risponderebbe direttamente davanti agli organi giudiziari, e la stessa azienda sarebbe sua controparte;
  • che prima di ogni altra cosa bisogna fornire ai lavoratori adeguata formazione (non affiancamenti mentre vengono costretti a lavorare  su altre tipologie di prodotti) in modo da poter svolgere il processo lavorativo correttamente in tutte le sue fasi;
  • che tutte le fasi di notifica devono essere necessariamente svolte dal personale opportunamente abilitato, compresa la consegna degli atti per la pubblicazione presso i Comuni, nel frequente caso in cui sia stata impossibile la notifica all'interessato
  • che tale lavorazione mal si concilia con le continue pressioni effettuate sul personale, nel tentativo di velocizzarne le fasi, trattandola come normale corrispondenza.
  • In questa fase, ed ancora per poco tempo,  per nostro senso di responsabilità derivante dal fatto di essere dipendenti di questa azienda,  evitiamo di pubblicare una serie di situazioni assurde di netta  violazione delle regole, che potrebbero essere dannose per l’Azienda in tutti i sensi.

Tuttavia, vogliamo far presente che, in cambio delle nostre sollecitazioni ad osservare le regole, la cui violazione oltre che esporre i lavoratori è foriera sul lungo termine di notevoli danni per l’Azienda, stiamo riscontrando comportamenti arroganti  ed intimidatori da parte di alcuni responsabili di centri di recapito  asserviti alle solite logiche clientelari.  Responsabili di centri di recapito che utilizzano i procedimenti disciplinari strumentalmente per piegare i lavoratori alle loro logiche “sbrigative”, che ovviamente si sentono “disturbati” ed infastiditi dalla nostra tutela verso i lavoratori.

Questi “personaggi in cerca d’autore”  sottraggono il loro  loro “prezioso” tempo all’Azienda impegnandolo nel tentativo di "fare la guerra",   con i soliti vecchi  strumenti di gestione,  ai responsabili sindacali Uilposte negli Uffici.   Tentano di dividere il personale tra:  “privilegiati” (su orari, applicazioni, ferie ecc.) e altri “sfortunati”, costretti a farsi carico dei privilegi dei primi, con carichi di lavoro pesanti , zone di recapito peggiori, applicazioni e orari di lavoro più sgraditi. Il tutto corredato da procedimenti disciplinari ad hoc e schede di valutazione, negative e palesemente falsate, o addirittura mai redatte per i lavoratori “discoli” che in tanti casi non ne hanno neanche notizia.  LA NOSTRA PAZIENZA HA OLTREPASSATO IL  LIMITE,  SIAMO STUFI,  E NON VOGLIAMO PERDERE TEMPO NEL CONTRASTARE I GIOCHINI DI PRESTIGIO DI ALCUNI “SOTTOPANZA” CHE TUTELANO  “BOTTEGA”  E INTERESSI LONTANI DALL’AZIENDA E DAI LAVORATORI SOTTO LO SGUARDO INERTE DELL'ALTA DIRIGENZA. PER ESSERE CHIARI , PRENDIAMO ATTO CHE, DA TEMPO,  ABBIAMO SEGNALATO ALLA DIRIGENZA REGIONALE DI POSTE E AGLI ORGANI ISPETTIVI SITUAZIONI DI GRAVE ILLEGITTIMITA’ ,  E NESSUNO HA VOLUTO ANCORA  VERIFICARLE ED ACCERTARLE!!!  VUOL DIRE LE PROSSIME DENUNCE SARANNO CONTEMPORANEAMENTE RIVOLTE AGLI ORGANI COMPETENTI ESTERNI ED INTERNI, FACENDO NOMI E COGNOMI ANCHE DEI  FUNZIONARI DISTRATTI ED INADEMPIENTI!!!

A TUTTI I LAVORATORI,  BUON 25 APRILE ......BUONA LIBERAZIONE, PERCHE' DIPENDE DA VOI ESSERE LIBERI!!!

UILPOST
ISTITUZIONI
SERVIZI UTILI
TURISMO E CULTURA
PENSIONI MUTUALITA'
Roma
V.le degli Eroi di Cefalonia, 135
Tel: 06.64531601
Fax: 06.64530400
Email: info@uilpost.net