UILPOSTE PIEMONTE  - Segreterie Regionali
CRITICITA' TERRITORIO PIEMONTESE
CRITICITA' TERRITORIO PIEMONTESE20180608_18271599.pdf
08/06/2018  | Segreterie Regionali.  

Le varie iniziative intraprese dalle OO.SS. volte ad affermare una nuova stagione dei diritti, stentano a produrre i risultati e gli effetti sperati. Purtroppo a tutt’oggi molte problematiche restano irrisolte, principalmente quelle più cogenti, come quelle che riguardano le pressioni commerciali che sono una vera e propria spina nel fianco dei lavoratori, sui quali si manifestano ricadute devastanti  che mettono a repentaglio la salute e la sicurezza danneggiando l’equilibrio psicofisico degli applicati, addetti commerciali.

Situazioni più volte denunciate dalla UILposte anche con iniziative Nazionali ad hoc, quali  “bullismo commerciale” .

Riguardo alla distribuzione del personale si evidenziano fortissime carenze che sono fonte di criticità e spesso impediscono la normale apertura degli uffici postali. Il mancato turn-over depaupera inesorabilmente il numero delle risorse applicate, che ormai da tempo non consente più di fronteggiare ed assolvere i doveri quotidiani, malgrado l’abnegazione e il forte senso di responsabilità profuso dai lavoratori.

L’accordo sulle politiche attive per l’occupazione in discussione in questi giorni al tavolo nazionale, si spera possa portare una boccata di ossigeno al nostro territorio che ormai risulta essere al collasso. La nota dolente della programmazione e della fruizione delle ferie  con l’approssimarsi del periodo estivo, a causa delle mancate e precarie coperture, richiede ulteriori

 

 

sacrifici da parte dei lavoratori, innescando spesso un clima di conflittualità all’interno degli uffici postali, minando gli equilibri e i rapporti tra gli stessi colleghi.

Ormai siamo prossimi a situazioni paradossali, poiché molti lavoratori trovano difficoltà anche a fruire dei buoni pasto attraverso la poste pay lunch, in quanto molti esercizi commerciali addirittura rifiutano tale circuito perché  inadempienti nei pagamenti, difficoltà ancora persistenti malgrado le ripetute denunce effettuate nei mesi scorsi dalla UILposte e a tutt’oggi non risolte.

Anche nel Settore recapito si riscontrano preoccupanti effetti che scaturiscono dalla nuova riorganizzazione, tali problematiche verranno affrontate nella imminente fase di verifica.

Di fronte a tale scenario ed alla esasperazione  diffusa che riscontriamo all’interno della categoria, la nostra preoccupazione è di evitare che l’onda populista possa degenerare in azioni non più governabili e che  possano sfociare in azioni ingestibili e incontrollabili, mettendo a rischio la pace sociale all’interno dell’azienda.  Il nostro impegno è finalizzato affinché  prevalga sempre lo spirito di legittimazione del benessere dei lavoratori che rappresentiamo.

  Riteniamo che le azioni di lotta sono lo strumento e non il fine per il raggiungimento degli obbiettivi.

Tuttavia, non esiteremo ad intraprendere forti iniziative con il coinvolgimento delle Istituzioni e dell’opinione pubblica,  affinché l’azienda ponga in essere tutti gli strumenti e le azioni concrete  per la risoluzione delle criticità denunciate e che oltre al rispetto dei doveri consenta ai lavoratori di affermare i propri diritti.

Torino, 8/6/2018

 

                                                        Il Segretario Regionale UILposte Piemonte

                                                                           Evaristo Perrini

 

Firmato in originale

 

 

 

 

UILPOST
ISTITUZIONI
SERVIZI UTILI
TURISMO E CULTURA
PENSIONI MUTUALITA'
Roma
V.le degli Eroi di Cefalonia, 135
Tel: 06.64531601
Fax: 06.64530400
Email: info@uilpost.net